INTRODUZIONE ALLA FENOMENOLOGIA DI EDMUND HUSSERL. (cap. 5). L’idea di fenomenologia

L'IDEA DI FENOMENOLOGIA Capitoli precedenti 1. Introduzione alla Fenomenologia di Edmund Husserl 2. La novità della Fenomenologia 3. Filosofia dell’aritmetica 4. Ricerche Logiche . . Dal 1901, anno di pubblicazione delle Ricerche logiche, possiamo fissare l'inizio di un primo periodo di svolta in cui Husserl si affatica per uscire dall'ambito di ricerca fin qui tracciato … Leggi tutto INTRODUZIONE ALLA FENOMENOLOGIA DI EDMUND HUSSERL. (cap. 5). L’idea di fenomenologia

54. Sulla libertà e sul bene universale

. Il grande profeta del nichilismo europeo ci aveva avvertiti: «La totale irresponsabilità dell'uomo rispetto alle sue azioni e al suo essere è la goccia più amara che chi vuole conoscere deve inghiottire, se nella responsabilità e nel dovere era avvezzo a vedere la patente di nobiltà della propria umanità. Tutte le sue valutazioni, le … Leggi tutto 54. Sulla libertà e sul bene universale

INTRODUZIONE ALLA FENOMENOLOGIA DI EDMUND HUSSERL. (cap. 4). Ricerche Logiche

Capitoli precedenti 1. Introduzione alla Fenomenologia di Edmund Husserl 2. La novità della Fenomenologia 3. Filosofia dell'aritmetica . . 4. RICERCHE LOGICHE Come si è visto, Frege accusava il giovane Husserl di psicologismo e a Filosofia dell'aritmetica veniva rimproverato di scambiare la determinazione oggettiva dei concetti fondamentali dell'aritmetica con la loro produzione da parte dei … Leggi tutto INTRODUZIONE ALLA FENOMENOLOGIA DI EDMUND HUSSERL. (cap. 4). Ricerche Logiche

La donna idealmente è madre prima di esserlo naturalmente

"La donna idealmente è madre prima di esserlo naturalmente. Madre, e perciò circonfusa di un lume divino, che la fa sacra a chi veramente l'ami e l'intenda. Madre per i figli, per i fratelli, per gl'infermi, per i piccoli affidati alla sua educazione: in ogni caso, per tutti che possano beneficiare del suo amore e … Leggi tutto La donna idealmente è madre prima di esserlo naturalmente

Aristotele: la maggior parte di quelle che paiono sostanze, evidentemente non lo sono.

La maggior parte di quelle che paiono sostanze, evidentemente non lo sono; ad esempio le membra degli esseri viventi: queste non esistono separate e valgono soltanto come materia, come terra, fuoco, aria: delle quali cose nessuna è unità, ma esse sono come il materiale grezzo prima che venga fuso e ridotto a qualcosa ch’è uno. … Leggi tutto Aristotele: la maggior parte di quelle che paiono sostanze, evidentemente non lo sono.

Epicuro: che cos’è, a cosa serve la filosofia…

Non c’è un tempo per la filosofia: essa si addice ai giovani e ai vecchi, perché la filosofia porta la felicità, e a tutte le età l’uomo vuole e può essere felice. Il saggio sarà accolto dagli dèi come loro simile. Né il giovane indugi a filosofare né il vecchio di filosofare sia stanco. Non … Leggi tutto Epicuro: che cos’è, a cosa serve la filosofia…

Berkeley: l’unica realtà certa è quella delle nostre idee

Nella sua lotta contro il materialismo, a difesa dei principi del Cristianesimo, Berkeley individua il nocciolo duro di una gnoseologia che voglia presentarsi come assolutamente rigorosa: non abbiamo (né possiamo avere) alcuna certezza di un mondo materiale esterno alla mente. In effetti, una realtà materiale distinta dalla percezione non è per nulla immaginabile; di conseguenza non è in … Leggi tutto Berkeley: l’unica realtà certa è quella delle nostre idee