Leibniz: Dio sorregge il mondo

    [dal saggio Confessio naturae contra atheistas, di Gottfried Wilhelm Leibniz]     In questo breve saggio del 1668 Leibniz propone una dimostrazione dell’esistenza di Dio attraverso la ricerca della ragione dei fenomeni fisici che, come spiega, può essere trovata solo in un Ente incorporeo. Nel brano, l’autore della Teodicea, analizzando la forma e il … Leggi tutto Leibniz: Dio sorregge il mondo

Prova ontologica (Sant’Anselmo d’Aosta)

Anche lo stolto si deve convincere che almeno nell'intelletto c’è qualcosa di cui non si può pensare il maggiore, dal momento che, udendo questo, lo intende, e che tutto ciò che si intende è nell'intelletto. Ma se esiste anche solo nell'intelletto, si può pensare come esistente anche nella realtà: il che è qualche cosa di … Leggi tutto Prova ontologica (Sant’Anselmo d’Aosta)

Che strano caso, quello del caso.

Per i Greci il mondo era un "Kosmos", un tutto ordinato. E Dante aveva collocato Democrito nell'Inferno (IV, 136 "che 'l mondo a caso pone") forse per questa giustificazione poco rigorosa, più che per l'ateismo del filosofo: il caso. Ma il caso non esiste. "Caso" è l'etichetta ingenua che diamo a ciò che è evidentemente, … Leggi tutto Che strano caso, quello del caso.