Il “Re dell’aborto”: che ci guadagna il grande magnate della finanza mondiale?

Il "Re dell'aborto". Per chi non lo sapesse - citiamo da Wikipedia, il grassetto è nostro -" Warren Edward Buffett (Omaha, 30 agosto 1930) è un imprenditore ed economista statunitense, soprannominato «oracolo di Omaha». È considerato il più grande value investor di sempre. Nel 2008, secondo la rivista Forbes, è stato l'uomo più ricco del mondo, mentre nel 2015, con un patrimonio stimato di 72,7 miliardi di dollari, sarebbe il … Leggi tutto Il “Re dell’aborto”: che ci guadagna il grande magnate della finanza mondiale?

Annunci

Che succede quando una mente non riconosce il corpo in cui è incarnata?

  Cenni di antropologia: una riflessione minima. Che succede quando una mente non riconosce il corpo in cui è incarnata? Due battute per indicare come restituire questo ed altri discorsi alla loro originaria dimensione di senso: ciò che l'uomo è, non ciò che l'uomo crede / vuole / desidera / sogna di essere. Dunque al … Leggi tutto Che succede quando una mente non riconosce il corpo in cui è incarnata?

Le “panchine arcobaleno”, ecco la soluzione.

Le priorità del Comune di Parma: le "panchine arcobaleno". Questa sembra essere la soluzione per tutti i gravi, gravissimi problemi reali che attanagliano città e provincia: un bel pacco di panchine pitturate, perché bisogna ricordarselo: i veri diritti sono quelli dei gay. Gli altri possono tranquillamente crepare, non è una priorità.   Qui sotto, qualche … Leggi tutto Le “panchine arcobaleno”, ecco la soluzione.

I frutti delle convinzioni

  Un amico mi chiese un giorno perché non si costruivano più cattedrali come le gotiche famose e gli dissi: “Gli uomini di quei tempi avevano convinzioni; noi, i moderni, non abbiamo altro che opinioni, e per elevare una cattedrale gotica ci vuole qualcosa di più che un’opinione” Heinrich Heine     Per la rubrica … Leggi tutto I frutti delle convinzioni

“Gender School”: gli insegnanti italiani a scuola di “Gender theory”?

    Ci siamo. Con la scusa della lotta alla violenza e alle disparità di genere, anche ai docenti viene inculcato il nuovo dizionario della neo-lingua genderista. Che cosa si nasconde dietro la necessità di "superare gli stereotipi che riguardano il ruolo sociale, la rappresentazione e il significato dell’essere donne e uomini, ragazze e ragazzi, bambine e … Leggi tutto “Gender School”: gli insegnanti italiani a scuola di “Gender theory”?

Gli insegnanti non potranno più dire “padre” e “madre”

  Approvato un emendamento voluto dal partito di Macron contro termini definiti "obsoleti"   La Francia vuole "aprire" le scuole del Paese alla "mutata realtà sociale". Perciò l'Assemblea nazionale nei giorni scorsi ha votato a favore di un emendamento, promosso da En March, il partito del presidente Emmanuel Macron, che vieta al corpo docente, durante le ore di lezione, l’utilizzo delle parole “padre” … Leggi tutto Gli insegnanti non potranno più dire “padre” e “madre”

Cristina Tamburini: Maurizio Mori e la dimensione del benessere

    Maurizio Mori è componente del comitato scientifico di Politeia e presidente della Consulta di Bioetica, la stessa che in questi giorni promuove convegni di studio in cui ci si interroga su temi del tipo “il neonato è persona?” Ora, è opportuno che si conosca davvero, e fino ai suoi estremi limiti, qual è … Leggi tutto Cristina Tamburini: Maurizio Mori e la dimensione del benessere