No, ma la pedofilia non c’entra. Come no.

Immagine ripresa dalla pagina Facebook di Sentinelle in Piedi


 

 

No, ma la pedofilia non c’entra!

Guai solo a pensarlo.

E mi raccomando: guai ad accostarla alla “cultura omosessualista”, alla lotta per “i diritti LGBT” e a tutto quello che si sta muovendo sottotraccia per sdoganare anche qui utero in affitto, poliamore, matrimoni tra vecchi e bambine, matrimoni interrazziali (uomo-bestia, come aveva proposto il parlamentare Carlo Sibilia), e chissà cos’altro.

Continuate a gridare “all’omofobo“, mentre pian piano ci stanno abituando a tutto.

A giustificare tutto.

A non vedere più niente di sbagliato.

Tanto “Love is love“, giusto?

Mi trovate su OntologismiDocumentazione e riflessioni contro l’antropologia nichilista.

Alessandro Benigni


Qui altri due dossier sui legami tra omosessualismo e pedofilismo:

  1. Sui legami tra omosessualismo e pedofilismo (parte prima)
  2. Sui legami tra omosessualismo e pedofilismo (parte seconda) – Dove porta la “stepchild adoption?”

 

Barra BIANCA

+++ Aggiornamento di Venerdì 3 Agosto 2018 +++

 

Commento visto sul web (e di seguito, fonte)


 

“Un nuovo passo della Francia sulla strada per l’inferno: la legge, voluta da Macron e dal Ministro per l’eguaglianza fra i sessi Marlene Schiappa, sulla violenza sessuale e sessista. Bene in tale provvedimento non c’è età minima per i rapporti sessuali e, in caso di sesso fra un adulto ed un minore, la mancanza di consenso di quest’ultimo dovrà essere provata. In altri termini viene legalizzata in un certo modo la pedofilia (la coppia presidenziale ne sa qualcosa).
Ciò che mi fa orrore, oltre alla decadenza morale della Francia e dell’Occidente, è il fatto che siano le donne ad offrire i bambini al demone”.

Fonte: leggi qui

Barra BIANCA