E’ uscito il nuovo numero di Contro Corrente (volume 5)

 

Copertina INTEGRALE Amazon 13.jpg

 

 

 


 

Dall’introduzione di Massimo Maraviglia:

 
“Paolo Guzzanti ha recentemente parlato, del tutto a proposito, di una guerra che lo stalinismo del politicamente corretto ha dichiarato contro le persone libere e che, se nessuno si muove, rischia di essere persa: “Questa guerra razziale contro la gente libera è intorno a noi ed è contro di noi. Se nessuno si muove, è persa” (Quella crociata contro le persone libere, “Il Giornale” 2/9/2017). Chi sono gli amanti della libertà che si devono “muovere”? Usciamo dal luogo comune: non serve nessuna ideologia, né una particolare consapevolezza morale o civica per amare la libertà. E la libertà non è nulla di trascendentale, almeno a prima vista. I classici dicevano che la sua forma più immediata, intuitiva ed evidente consiste nel non essere ostacolati nelle proprie azioni. Poi viene tutto il resto: il libero arbitrio propriamente detto, la facoltà di dare un’impronta alla propria vita, la capacità di fare il bene piuttosto che il male, la forza per resistere alle tentazioni del disordine interiore, cioè, in sostanza la prerogativa di essere legge a se stessi. Ma rimaniamo sul primo e più elementare livello. Lo stalinismo del politicamente corretto costruisce una serie di precetti cui intende dare valore legale e civile, costringendo i dissenzienti ad adeguarsi in forza della violenza della riprovazione sociale e istituzionale.”

 

 

Link alla versione cartacea (134 pagine, in promozione a euro 9.99: si può ordinare su amazon o senza spese di spedizione in uno degli oltre 8.500 punti vendita affiliati Amazon – informazioni sul sito): vai qui

Link alla versione e-Book (134 pagine, euro 3,40): vai qui

 

 

 

 

+

+

+

+

+

+

+

 

 

 

 

Annunci