La tua volontà è guarirci

 

view

 

“(…) venne a Gesù un lebbroso: lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi guarirmi!».
Mosso a compassione, stese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, guarisci!»”.

Ecco Rabbunì, in due parole.

Come svelato il mistero della tua insondabile volontà, del tuo progetto incomprensibile. Incomprensibile per noi, intendo, proprio perché è tuo e mica nostro.
Ecco allora la tua volontà: guarirci.
Liberarci.
Volontà che ha quell’altro nome, che noi veneriamo: Misericordia.
Perché sei venuto, sei sceso, ti sei abbassato per dirci che sei così: la Compassione-che-libera.
Una volta per tutte.
E allora vieni, e liberaci, Rabbunì.
Liberaci da tutto il male, prima di tutto da noi stessi.
Nel senso che diceva quell’altro amico tuo: «Non desiderare affatto di non essere ciò che sei, ma desidera di essere molto bene ciò che sei» (san Francesco di Sales)
Ecco.

Annunci