“NON CREDO CHE UNA RELAZIONE OMOSESSUALE POSSA ESSERE DEFINITA COME AMORE”

NelleNote: pro-family, pro-life

image

Alla vigilia della presentazione del suo libro a Roma, Philippe Ariño, racconta la sua esperienza personale di gay che ha scelto di vivere in castità. Ed esprime qualche riserva sulle dichiarazioni di Dolce & Gabbana…

Roma, 21 Marzo 2015 

Potrebbero sembrare coraggiose le parole di Dolce & Gabbana, tuttavia non sono completamente rappresentative della realtà sull’“amore omosessuale”, né esprimono alcuna opinione sul matrimonio tra persone dello stesso sesso. Ad affermarlo è Philippe Ariño, divenuto in Francia e anche altrove, un simbolo dell’omosessualità “controcorrente”.

Nel corso del suo ‘tour’ romano, che domani pomeriggio lo porterà alla Sala Baldini, per la presentazione del suo libro, Ariño ha spiegato a ZENIT come la sua fede cattolica l’abbia indotto a scegliere la castità e ad essere comunque felice. Precisando, però, che l’illiceità del matrimonio omosessuale è già comprensibile anche con la sola ragione.

Philippe, domani, 22 marzo, avremo il piacere di averti a Roma per…

View original post 775 altre parole

Annunci