“Dio è morto”

“Dio è morto” esclamò quel Venerdì Santo che è l’Ottocento. Oggi viviamo nell’atroce silenzio del Sabato. 
Nel silenzio del sepolcro abitato. 
In quale secolo rispunterà, sul sepolcro vuoto, l’alba della Domenica di Pasqua? 

Nicolas Gomez Davila

Annunci