Nascerai

Nascerai figlio mio. E non sarai mio: mentre invece io sarò più che totalmente e per sempre tuo. E t’insegnerò quello che so. E perfino quello che non so andrò a mostrarti. E giocheremo insieme: perché è una vita che ti aspetto, solo per questa gioia. E ci racconteremo storie vere e verità inventate. E non ti risparmierò quanto è difficile vivere perché tu possa un domani stringere al petto il tuo amore, come tuo padre può fare, sorridere, e ringraziare in eterno il Cristo Re del cielo stellato. E ti ricorderai di me. Quando sarà ora.

.

.

Alessandro Benigni, Ontologismi IV

Annunci