Io e il gabbiano

Stamattina presto in spiaggia c’eravamo io, un gabbiano immobile e un tizio che non si
capiva se stesse facendo degli esercizi o stesse morendo.
Il gabbiano ci fissava sprezzante e
giustamente schifato.
(Io cantavo con su gli auricolari)
Mi è parso che prima di volar via il gabbiano mi abbia sorriso.

Alessandro Benigni, Ontologismi IV

1 Aprile 2013

Annunci